IL GIORNALINO

EDIZIONI SAN PAOLO

1924/2016 - 1

Il Giornalino è una storica rivista italiana di ispirazione cattolica pubblicata a periodicità settimanale, che contiene fumetti e rubriche di vario genere. È pubblicata dalle Edizioni San Paolo di Alba, fondata da don Giacomo Alberione nel 1924.

Storia
Nel corso degli anni il Giornalino ha pubblicato su licenza storie di personaggi famosi come i Looney Tunes (Bugs Bunny, Duffy Duck,Gatto Silvestro), i Puffi, don Matteo, Lucky Luke, le Winx, Braccio di Ferro, i personaggi Hanna-Barbera (e quindi I Flintstones, I Jetsons, l'Orso Yoghi, Scooby Doo e Tom & Jerry e tanti altri), Asterix, Popeye, le Tartarughe Ninja nonché gli adattamenti fumettistici della saga diStar Wars.
Parimenti, ha pubblicato riduzioni a fumetti di romanzi della letteratura per l'infanzia come I promessi sposi, Robinson Crusoe, Piccole donne e Un americano alla corte di Re Artù, Gargantua e Pantagruel, La Divina Commedia (rivista in chiave ironica da Marcello Toninellima adattata al target del periodico), Lord Jim, L'ultimo dei Mohicani e Robin Hood.
Sulle sue pagine sono inoltre apparsi personaggi originali come Bellocchio e Leccamuffo, Bob Kent, Capitan Erik, Capitan Rogers, Dodo & Cocco, Jack Speed, Larry Yuma, Micromino, Nicoletta, Piccolo Dente, Pinky, Rosco & Sonny, Yelo III, Pon Pon, La Pattuglia Ecologica, Pallino, Gli Angeli del West, Mitty, Jacopo del Mare, Ricky Bravo, Vita Da Cani, Susanna, L'Agente Allen e altri ancora. Menzione speciale merita il realistico Il Commissario Spada di Gonano e Gianni De Luca (1970/82).
Negli anni ottanta, su idea originale e testi dello sceneggiatore Marco Di Tillo, furono realizzate le serie: I grandi del jazz, I grandi del calcio, I grandi del cinema, realizzate dai più noti disegnatori della testata.

Per i bambini della scuola materna, di età compresa tra i 3 e i 6 anni, le edizioni San Paolo hanno creato una apposita rivista: G Baby.

Caratteristica della rivista è la presenza di inserti intitolati "Conoscere Insieme" utili per le ricerche scolastiche. Si tratta di allegati che nel corso degli anni hanno assunto varie forme: inserti presenti nelle pagine centrali della rivista da staccare e conservate, schede da raccogliere in appositi contenitori ad anelli, o libretti già rilegati.